venerdì 16 novembre 2012

riflessioni

Mi sentivo soffocata da quella vita che non mi apparteneva più.
Da quella vita che in realtà, non mi era mai appartenuta.
Volevo fuggire via. Per respirare aria fresca.
Per guardare la luce del sole. Per ritrovare me stessa. Quell'aria malsana mi rendeva affannato il respiro.
Soffocavo.
In una agonia senza fine.
Soffocavo.
E chi avevo accanto non lo vedeva.
Avevo bisogno di respirare un po' di me.
Avevo bisogno di farmi abbagliare dal sole.
Avevo bisogno di solutudine.
Perché solo nella solitudine avrei ritrovato me stessa.
E in me stessa, avrei ritrovato la mia vita.
Marisina Vescio

3 commenti:

Faby ha detto...

Baci baci baciiiiii...Faby

Arianna ha detto...

Un abbraccio forte forte....Arianna

Patrizia Valle ha detto...

mi ricorda qualcosa...